L’ELETTROCARDIOGRAMMA

L’elettrocardiogramma (ECG) è la registrazione grafica dell’attività elettrica del cuore. Di facile esecuzione, rappresenta l’esame più comune che offre al medico preziose indicazioni sullo stato attuale del cuore. L’elettrocardiogramma standard a 12 derivazioni si  esegue  mediante applicazione di 10 elettrodi adesivi agli arti e al torace collegati ad un registratore. La procedura è innocua e senza rischi per il paziente.

A cosa serve?

È l’esame con cui si valutano le variazioni elettriche che si verificano durante l’attività cardiaca. Serve per vedere se vi sono anomalie  cardiache e se il ritmo cardiaco è regolare oppure no. Le informazioni che fornisce, infatti, permettono di identificare:

  • i disturbi del ritmo (aritmie);
  • i deficit della propagazione dell’impulso elettrico attraverso le varie parti  del  cuore (turbe della conduzione);
  • lo stato del muscolo cardiaco e le alterazioni del cuore provocate da malattie delle coronarie (ischemia), dalle altre malattie che colpiscono il cuore o che coinvolgono il cuore (ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, pericardite, ecc.).

Mediante un elettrocardiogramma è possibile valutare:

  • la frequenza cardiaca e la sua regolarità;
  • la presenza di ingrandimenti del cuore in toto o di alcune sue parti;
  • la comparsa di sofferenza ischemica di zone del cuore o la loro morte (infarto).
  • l’origine di disturbi quali la palpitazione o la fugace perdita di conoscenza.

Le malattie cardiache nelle quali l’ECG è determinante dal punto di vista diagnostico sono:

  • cardiopatia ischemica nelle sue varie forme cliniche( infarto miocardico- angina pectoris)
  • aritmie
  • disturbi di conduzione
  • malattie delle valvole cardiache
  • scompenso cardiaco

Viene eseguito in caso di:

  • Sospetta o già nota cardioapatia
  • Controlli ECG periodici in ipertesi e/o dislipidemici.
  • ECG propedeutici ad indagini diagnostiche.
  • Controllo ECG per attività sportiva.
  • Controllo ECG per idoneità lavorativa
  • Controllo Pacemaker.
  • Controllo pazienti aritmici.
  • Valutazione di un sintomo di sospetta origine cardiologica.
SCOPRI IL NOSTRO SERVIZIO DI SCREENING CARDIOLOGICO

I sintomi per l’esecuzione di un Elettrocardiogramma:

  • Dolore toracico, anche transitorio e lieve ma che si ripresenti spesso
  • Dolore interscapolare
  • Palpitazioni, tachicardia
  • Fiato corto o affanno (dispnea) soprattutto se lo sforzo fisico non è tale da giustificarlo
  • Difficoltà a respirare in posizione supina
  • Tosse persistente
  • Capogiri, svenimento, senso di affaticamento,
  • Gonfiore degli arti inferiori,
  • Debolezza o riduzione della forza in genere
  • Pressione ballerina, ipertensione/ipotensione

IL TRIO DI SERVIZI CARDIOLOGICI CHECKCLINIC:

Elettrocardiogramma

Holter Cardiaco

Holter Pressorio

Home
CONTATTI

I NOSTRI SERVIZI

Elettrocardiogramma

Holter Cardiaco

Holter Pressorio

Apnee Notturne

Spirometria

Telenutrizione

Dermatologia

Densitometria Ossea

Insufficienza Venosa

Cure Termali

Baropodometria

Plantare

Udito

Pensa bene e Vivi meglio

SPECIALITÀ OCULISTICHE

occhio-secco

Occhio secco

glaucoma

Glaucoma

I NOSTRI SCREENING ESCLUSIVI

Cardio Vascolare

Rischio Frattura

I NOSTRI BRAND